01. luglio 2004

All’amore mio virtuale

Amore mio virtuale, che mostri il tuo catalogo,
vorrei a te congiungermi senza avere dialogo
senza chilobait e pericoli allegati
niente più popup nè tasti destri bloccati
fisicamente averti senza dover leccar il video
linkarti carnalmente senza dover scrutare il codice
e aspettando il giorno in cui arriverò in aereo
per farlo un po’ diverso oggi ti cliccherò con l’alluce