16. maggio 2005

Quando gli alpini fanno oh

C’è stata, se qualcuno non lo sa, la festa degli alpini a Parma. E io che di fronte a queste sfide non mi tiro indietro sono rimasto a Parma da venerdì fino a stanotte all’una.
Io non ho mai visto niente di simile: Parma sabato sera era un girone dell’inferno. Vorrei poter dire la stessa cosa di venerdì sera ma mentirei, che di venerdì sera ricordo pochissimo, qualche flash qua e là, tipo un vecchietto della Val Trompia che mi versava direttamente in bocca la grappa fatta da lui incoraggiandomi con dei “dai gnaro hop hop!”. Ma sabato che ero un po’ più lucido ho visto delle robe che non ci si può credere, e dire che non è che sono uno che sta sempre in casa, voglio dire, situazioni un po’ estreme mi ci son trovato altre volte. Ma niente come l’altra sera. Il fatto che però insomma scrivere e leggere certe cose fa anche un po’ schifo, facciamo che diciamo che l’umanità non conosce limiti soprattutto verso il basso e sto post finisce qua.