24. febbraio 2004

Ascolto

Cosa faccio quando sto così? Ascolto. Sto lì e ascolto come sto. Uh, sembra andare un po’ meglio. No, mi sbagliavo, non va bene per niente. Aspettiamo ancora un po’. Adesso? No, non ci siamo. E passano le ore, così, a sentire come stai, a darti buone ragioni per migliorare e a sbatter la testa contro quelle che ti tengono dove sei. Tu che sei così bravo ad ascoltare chi sta male, tu che se c’è qualcuno, fra gli amici, che non sta bene, gli altri ti dicono “senti, potresti provare a sentire come sta che con te ci parla bene?”. E lo faccio sempre, lo faccio volentieri, lo faccio perchè fa piacere anche a me. Forse è per quello che mi ascolto così tanto, forse penso che così come riesco a far stare meglio gli altri, stare lì ad ascoltarmi può far stare meglio me. E’ quando mi accorgo che non ho più un cazzo da dirmi che poi comincio a stare meglio.