« - Home Page - »

01 maggio 2005

PiDiGaffe

L’antefatto. Il buon Gianluca Neri di Macchianera ha preso il pdf del rapporto Calipari redatto dagli ammericà con parti censurate e con un semplice procedimento di conversione (trattasi o di copiaincolla, o di salvacome) ha messo in chiaro i passi oscurati e li ha diffusi tramite il proprio blog.
Il fatto. Diverse testate giornalistiche online (Repubblica, Corriere, ecc.) hanno segnalato, con titoloni nel primo articolo della home page, il fatto che questo documento è “svestibile” mostrandone le pudenda al mondo intero, ma nessuno ha citato Macchianera come fonte della notizia, quando è evidente che è proprio da quel blog che è stata rivelata.
Il punto. Molti a gridare “dagli al copione!”, molti a dire “uh ora sappiamo i nomi di chi ha sparato” e pochi a sottolineare i fatti più agghiaccianti: le forze multinazionali in Iraq non sono in grado di creare un pdf sicuro e i nostri giornalisti in Italia sono dei niubboni che un pdf va bene se lo sanno aprire.
Update: Apcom segnala la blog-fonte
Ri-Update (2/5): Ormai Gneri è passato agli onori della cronaca. Questo update però è per aggiungere che il rapporto italiano, che dovrebbe “rispondere” a quello americano e che verrà reso noto oggi, sarà incompleto perchè il pdf su cui hanno lavorato i nostri era quello con gli omissis. Andiam bene, và.

2 commenti

Gravatar

1. Barbara ha scritto il 01 maggio 2005 alle 23:02

Siamo in Italia … che sappiano usare il PC ancora troppo pochi … purtroppo 🙁

Gravatar

2. Gino ha scritto il 03 maggio 2005 alle 18:44

Neri è talmente imbecille che da solo non scoprirebbe nemmeno che girando la manopola di destra esce l’acqua calda, figuriamoci se scopre una cosa altrettanto semplice come il copiaincolla.

Lascia un commento

Potete usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>