27. settembre 2004

Culo pesante

Lo dicono un po’ tutti, ho il culo pesante. Sono stato per la prima volta a Bologna alla tenera età di 25 anni, che per uno che abita a Parma si dice sia uno scandalo, ma a me non sembrava. Deve essere un qualcosa che mi è rimasto da quando ero piccolo, che mia nonna non voleva che mi allontanassi mai da lei. Bè insomma, a muovermi ci metto un po’, anche per fare magari solo 50 chilometri.
Figuriamoci poi all’idea di muovermi per andare, chessò, a Milano. La metropoli. Io che sto bene in mezzo ai fossi. Per lavoro un paio d’anni fa ci andavo eh, in treno, ma ci andavo. Forse ho un po’ di rifiuto verso Milano anche per quello. Solo che non mi piace tanto essere così. E sabato ho preso e sono andato.
Domenica mattina, ore 6, albeggia. Autostrada A1, da solo, al ritorno. Per radio, i Gothan Project. Tra me e me: “sei proprio scemo, che cosa cazzo hai aspettato così tanto?”.