12. settembre 2003

Cagnone

Cosa c’è? Cosa vuoi? Ma che cazzo guardi? Stai in là che puzzi. E’ inutile che fai tutte quelle smorfie. Va via. No non la voglio. Smettila non la voglio. Ecco mettiti lì. Dai vieni qui, valà. Lo so che non vuol dire niente, però vieni qui. Fammi vedere un po’ la bocca. Ne hai perso un altro eh? E’ che sei vecchio. Non serve a niente guardarmi così, sei vecchio e basta. Anch’io invecchio sai? Eh, allora non crederci. Facciamo un giro? Aspettiamo ancora un po’. Fammi un po’ di feste, è il tuo mestiere. Ok, basta così. Hai già il fiatone. Anch’io. Io però fumo. Te sei messo che sembra che fumi più di me. Ne vuoi una? Almeno hai il fiatone per qualcosa. Scherzavo, mica sei una scimmia. E’ l’unica volta che ho visto una bestia fumare. No, avevo visto anche una passera. Su internet. Con una sigaretta infilata. Lo so che non sai cosa è internet. Non sapresti cosa fartene di internet. A volte non so cosa farmene nemmeno io. Dai, guinzaglio. Lo so, ti avevo promesso il giro lungo. Sei sicuro di farcela? Veh che se poi non ce la fai non ti riporto in braccio. Sì, perchè pesi e perchè puzzi. Dai vieni che te lo infilo. No non la voglio la zampa. Se trovo il pirla che ti ha insegnato a darla giuro che gli insegno ad abbaiare. Siam mica al circo. Mi basta che mi fai le feste. Dai, andiamo. E non tirare.

Iracondo

Quando vado a letto con le balle girate mi sveglio che mi girano il doppio. Ma non è casuale, no no. E’ che prima di addormentarmi cerco di fare il punto della situazione, di chiarire perchè mi girano e perchè è giusto che mi girino. Lo faccio per ricordarmelo il giorno dopo, per il semplice fatto che io sono uno che sbollisce i nervosi in 5 minuti.
Mi è successo di andare al letto col nervoso e poi svegliarmi senza ricordare più il perchè, mi son sentito scemo e ho lasciato perdere. Ma mi son ripromesso di usare metodo nelle incazzature.
Quindi prima di prendere sonno mi faccio la lista dei motivi per cui ho le balle girate, subito dopo la lista dei motivi che dimostrano la mia ragione, un due minuti per memorizzare il tutto e poi mi addormento.
Mi sveglio il mattino dopo che mi fumano che è una bellezza.
Chi mi conosce sa che in quelle mattine è meglio girarmi lontano, un po’ per evitare di diventare valvola di sfogo, e un po’ perchè comunque non durerà tutto il giorno.
Anche il mio cane l’ha imparato, mi guarda da lontano e capisce al volo, interrompe la corsa del buongiorno e torna indietro, sapendo che ci saranno momenti migliori. Bravo cane. Stasera giro-pisciata con extension.
(Principio dell’Ira: Non cercare mai di calmare qualcuno che sia al colmo della rabbia.)