16. maggio 2007

I believed I could fly

Io, fra una settimana, il 22 maggio, ci avrei un volo da fare.

Io, fra una settimana, farei una cosa che sono anni e anni che non faccio più perché c’ho paura, perché c’ho i traumi, perché c’ho tutti i miei buoni motivi, e ci starei arrivando pronto, a questo volo, con tutti gli amici che parlano di disastri aerei, come previsto.

Io, fra una settimana, mi sa che sto a casa:

Assistenti di volo in agitazione, voli a rischio
(…) Questa situazione di chiusura, ricordano i sindacati, «ha già prodotto uno sciopero il 3 maggio e, vista l’indisponibilità aziendale dimostrata il 7 maggio, hanno proclamato una ulteriore giornata di sciopero per il 21 maggio differita dal ministero al 22 maggio».

Eh no cazzo, adesso mi date la mia merda di aereo, mi ci mettete su e mi fate fare la mia cazzo di settimana di ferie. Ah no? Non si può? Ok, pazienza, oh quando è destino…