« - Home Page - »

22 febbraio 2005

Imprecare non server

Che non è che son sparito eh. No no, è che succede che si pianta un server, che sì ci hai due dischi fissi in copia ma la copia funziona male, e allora devi reinstallare il mondo, e capire perchè s’era piantato, e fare in modo che non si pianti più, e invocare la madonna e tutti i santi, e riprovarlo e tirarlo e fargli il rodaggio, e vederlo ripiantarsi, far scendere ancora tutti quei ragazzi dall’alto dei cieli, uscire il weekend, ballare il weekend, riballare il weekend, tornare e vedere che il server non s’è più piantato. Ed essere sicuro che ora che l’ho scritto, esploderà.

8 commenti

Gravatar

1. leg ha scritto il 22 febbraio 2005 alle 14:06

ecco…quando a me si pianta il pc, mi limito a tirar giù santi e madonne e tel a qche amico che intervenga tipo pronto soccorso…

Gravatar

2. JE ha scritto il 22 febbraio 2005 alle 16:05

Attacca il Rat al server, amico… vedrai che qualcosa fa!

Gravatar

3. cofano ha scritto il 22 febbraio 2005 alle 16:08

@ leg: ecco leg, io di solito sono quell’amico
@ Jaded: Mi sembra la soluzione che potrebbe darmi più soddisfazioni

Gravatar

4. dud ha scritto il 22 febbraio 2005 alle 22:44

ma tu ci parli con i pc? no perchè sono sensibili, se li tratti come macchine, e la volta che ti fanno scherzi. loro, per lo più, soffrono dell’invidia dell’anima, sono creature sensibili, e amano le coccole. sono ripartiti molti più server con una carezza che con un calcio. gli devi dare un nome, chiamarlo sempre così e fargli capire che lui è importante per te, come i bambini, ci vuole molta pazienza, dolcezza, e soprattutto umanità.

Gravatar

5. Cla ha scritto il 23 febbraio 2005 alle 21:07

ah, perchè? non era una scienza esatta???
L’informatica intendo 😉

Gravatar

6. Maxime ha scritto il 23 febbraio 2005 alle 21:20

Quando mi si pianta il computer di solito vengo colto dalla “calma del pazzo”. Dentro di me ripeto duemila volte “devo restare calmo” intervallato da un “porco zio”, diminuisco la velocità dei miei movimenti, inizio a compiere le tipiche operazioni della disperazione, a ripensare agli ultimi programmi installati ed all’ultimo backup fatto. Poi mi siedo, guardo perso nel vuoto, elaboro statistiche sui tempi necessari a rimetter su tutto. Finalmente parlo. E mia moglie corre preoccupata per chiedermi come mai sto imitando Hulk.

Gravatar

7. Fiandri ha scritto il 24 febbraio 2005 alle 00:04

In questi casi occorrono scelte drastiche e mosse sicure.

Avvicinati al server e blandiscilo con parole concilianti. Prestati al suo gioco perverso, fingendo di cadere nei suoi tranelli dialettici. Muoviti con circospezione ma in modo rapido. Raggiungi il gruppo di continuità e spegnilo. Il server ha capito il tuo piano, ed ha capito che ormai è tardi per fregarti. Il server ti implora, tu ignoralo. Ora lo puoi spegnere: niente “start-chiudi sessione”, no, afferra il filo della corrente e tira. Giiro-giiirroo-tooondooooo-cascaaail-moooonndoooo

Gravatar

8. Ludy ha scritto il 24 febbraio 2005 alle 10:20

dura, la vita…. hihihihi… 😉

Lascia un commento

Potete usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>