02. novembre 2005

Cullinder

Ah ma vè, han bucato Splinder. Nel senso che gente è entrata nei server e ha fatto danni: non si sa quali e quanti. Mi farebbe piacere sapere se qualcuno ha in mano la password del mio account, per esempio, ma quelli di Splinder fanno un po’ gli sboroncelli e minimizzano.
Certo che se, almeno loro che son del settore, avessero l’accortezza di fare differenze tra hacker e cracker, ci farebbero una figura migliore.

12. settembre 2005

Parole scritte

Una lettera scritta a mano è una cosa che non mi ricordo da quanto tempo non mi arrivava. E’ una roba fisica, è una roba che te l’immagini che ha viaggiato e mentre una volta mi stupivo di che cosa incredibile fosse un e-mail che zak! arriva subito, oggi mi stupisco di questa cosa che ha girato per l’Italia e che per farla girare devi prendere e infilarla nella buca. Non l’annusi, un’email, non puoi mica star lì a capire cosa c’è scritto sotto una cancellatura, non si bagna mica l’email se ti vien da piangere mentre la leggi. E se non ce n’è di cancellature, in una lettera che si capisce che è stata scritta d’un fiato, capisci che stai leggendo cose certe, cose sicure, cose che c’è mica da star lì a dire “ma però”. Oppure magari prima è stata scritta da un’altra parte e poi copiata lì in bella copia, ma cambia poco, le cose scritte a mano son più chiare, son più calde, ti ci puoi appoggiare sopra e dormire un po’ lì, con la guancia sulle parole.

31. agosto 2005

Opera aggratis

Opera SoftwareSe siete dei fanatici di Opera, o se siete dei fanatici dello scrocco, bè sappiate (come ho appreso da Attivissimo) che oggi è il decimo anniversario di Opera, il browserone quello che non è nè Internet Explorer nè Firefox (adoro dilungarmi in tecnicismi), e per festeggiare, Opera Software solo per oggi regala numeri di registrazione.
Basta andare qui.

20. giugno 2005

Tutto vero

Succede che arriva gente strana, qui in ufficio, o telefona gente strana, già l’avevo detto. E già avevo detto che qui c’è una buca e che finiscono tutti qui, e ne ho avuto l’ennesima conferma.
Venerdì verso le 14.30.
Suona il telefono.
C: Pronto?
T: Pronto senti mi sai dire se è pericoloso scaricare film porno da internet?
Penso a uno scherzo, reggo il gioco.
C: dipende da dove li scarichi…
T: Ma se vengo lì quelli che sono attorno mi vedono o ci sono delle gabbiette che mi riparano?
Non può essere altro che uno scherzo.
C: guarda, per i pornazzi guardati dalle gabbiette m’han detto che Amsterdam è l’ideale.
T: Amsterdam? Non capisco. Perchè amsterdam?
Capisco che non è uno scherzo.
Leggi tutto…

21. marzo 2005

Oralscopo

Questo sì che è un oroscopo, perdio!

Un sondaggio recente ha rivelato che sempre più persone fanno sesso orale. Solo negli ultimi tre anni la percentuale è aumentata dal 74 al 79 per cento. Per i membri della tribù dell’Acquario il dato avrà un improvviso picco positivo nelle prossime settimane, insieme al numero assoluto degli incontri erotici in cui sono coinvolte labbra e lingua. In effetti tutte le attività che riguardano il piacere orale porteranno successo e felicità, comprese (ma non solo) mangiar bene, cantare ad alta voce e parlare senza freni. Per risultati extra, provate a combinare due attività: mangiar bene e parlare senza freni, per esempio, oppure cantare e fare sesso orale.

Amici dell’acquario, buona primavera!

02. marzo 2005

MT Blogroll 1.0

Un post veloce veloce, bello e interessante solo per chi ci capisce qualcosa. Utenti di MovableType, è uscito il plugin che tanto aspettavamo (e se l’aspettavo solo io amen, che a me venivan due maroni così a inserire a mano i link): quello per gestire la lista di link a risorse esterne (ad esempio tutti i link nella colonna qui a destra), detta anche blogroll.
Si chiama MT Blogroll, è alla versione 1.0 ma è già bello completo: categorie, svariati tag, un javascriptino da trascinare nella toolbar del browser per inserire direttamente nel blogroll del proprio sito l’indirizzo che si sta guardando. Installazione piuttosto semplice.
Scaricatelo da qui e se serve una mano per la configurazione, chiedete pure.

28. gennaio 2005

Libri gratis

Magari lo sapete già, ma se non lo sapete ve lo dico io: andando qui http://www.365giorni.fieralibro.net/ e registrandosi entro il 31 gennaio vi viene dato un buono di 12 Euro per l’acquisto di un libro tra quelli presenti tra tutte quelle case editrici (non aspettatevi Feltrinelli o Mondadori, ma non vuol dire che ci siano brutti libri).
Ora, calcolando che le spese di spedizione sono di 3,5 euro, comprando un libro dagli 8,5 euro in giù vi arriverà a casa completamente gratis. Io l’ho appena fatto.

21. gennaio 2005

E-Voyeur

Oui, je suis a voyeur, embè? Non fasc nient’ de mel (che grande francese…). Perchè dico così? Perchè vado matto per le webcam, qualsiasi tipo di webcam. Ogni tanto trovo dei link che ci passo le ore. Non so bene a cosa sia dovuta questa passione, immagino sia legata al fatto di guardare senza essere visti con l’idea di vedere qualcosa che stanno vedendo in pochi. Ognuno c’ha le sue perversioni. Oh ma mica parlo di webcam purnazze eh? No no, pure una webcam che inquadra un acquario in giappone, una su di un tornante in Slovenia, una vicino ad una piazzetta a Macao, possono ipnotizzarmi. Per non parlare di quelle che avevano piazzato in Florida quando doveva passare l’uragano (ci sono ancora). Carina anche quella di quella tipa in California dove puoi controllare la cam che inquadra la strada sotto casa sua, girarla, zoomare, ecc. (a pagamento puoi anche guardarle le tette, ma è un altro discorso). Una volta sapevo che una mia amica era in una città straniera, l’ho fatta andare in mezzo a una piazza dove sapevo che c’era una webcam e mi son fatto fare ciao con la manina dal centro della piazza. Il G8 di Genova l’ho seguito anche tramite le webcam sparse per la città. Via webcam riguardo spiagge dove ho passato l’estate. Purtroppo è tutto un mondo piuttosto incerto, quello delle webcam, oggi ci sono domani chissà. Ah, che grande metafora della vita, le webcam. (Ok, autorizzo qualsiasi rito scaramantico).

Grazie a Opentopia segnalato da Giavasan

10. gennaio 2005

Who is that with Jeremy?

Io non so bene se a Jeremy danno del lattepiù o che altro, non so che cavolo di lavoro faccia il padre di Jeremy per imbattersi in tutta quella gente, ma sto sito e sto bambino sono uno spettacolo:

09. dicembre 2004

Caro amico ti spammo

Allora, m’è arrivata sta mail da un’amica, che all’inizio diceva così:

Normalmente non prendo parte a questo tipo di Azione e sopratutto non mando le e-mail agli amici.
Questa volta non ti sto mandando la spazzatura ma grazie a questa Azione possiamo ottenere 14 pernottamenti gratuiti per 2 persone in 1000 alberghi in Italia e in quasi tutta Europa.
Invia adesso questo messaggio a 7 amici, e la copia all’indirizzo e-mail partecipazione@eurorest.net (scrivilo con attenzione). E poi sulla e-mail ti arriverà il messaggio con informazione come ottenere l’assegno alberghiero Eurorest a te garantito. (…)

Vabè, controllo il sito, che si vede lontano un chilometro che c’è la fregatura. La prendo alla larga, controllando il dominio e scopro che è di un certo Albert Jerka da Goleniow, provincia (o regione?) di Zachodniopomorskie, Polonia. E non è detto che se in Polonia c’è nato il papa allora son tutti bravi ragazzi.
Continuo a guardare qua e là il sito che a volte è tradotto in un italiano davvero ridicolo, trovo la parte con i diversi tipi di testi di email da mandare agli amici, trovo quella con tutti gli alberghi che partecipano alla promozione, insomma tutto lascia intendere che davvero ti regalano ste 14 notti, ma io ci credo poco, e continuando a ravanare ecco le diverse gabole:
1) Per avere l’assegno occorre pagare 29,90 euro a titolo di copertura dei costi di preparazione, stampa, spedizione dei materiali ed emmisione.
2) “Scegli dal catalogo un hotel che ti piace, telefonagli e chiedi se accetta gli assegni alberghieri Eurorest ed a quali condizioni. Le informazioni fornite ti rassicureranno sulla validità e fruttuosità della nostra Azione”: ah quindi può essere che l’hotel non accetta gli assegni o li accetta a condizioni diverse?
3) Regolamento del sistema Eurorest
Punto 3 – Paragrafo 10: Il Partecipante all’Azione Eurorest che usufruisce dei pernottamenti gratuiti o con uno sconto, al momento del suo arrivo in albergo, è obbligato a pagare la retribuzione del vitto, obbligatoria per i Partecipanti al sistema Eurorest, in proporzione al numero dei pernottamenti progettati.
Paragrafo 11: Gli ammontari pubblicati delle retribuzioni per il vitto nel catalogo degli alberghi riguardano il soggiorno giornaliero di 1 persona adulta e comprendono il numero dei pasti dichiarata dall’albergo (2 o 3 al giorno) ed il servizio alberghiero standard.
Gratis sto par de ciufoli. Certo, la mail e il sito parla solo di “pernottamenti” gratuiti, ma che il vitto è OBBLIGATORIO lo si capisce solo cercando a fondo. E intanto questi si son fatti un bel database di email di persone sicuramente interessate ai viaggi, e un altro database 7 volte più grande del precedente, di persone potenzialmente interessate ai viaggi.
Ah, chiaramente ho spedito l’email a 7 indirizzi (inesistenti…. sssht…) e ho ricevuto il buono per richiedere l’assegno Eurorest. Che non ritirerò che 30 euro son soldi.
(nella foto, il signor Eurorest dopo che ha ricevuto il premio SunAward2004, che non si sa che cazzo sia ma loro se la tirano)

« Post precedenti   Post seguenti »