« - Home Page - »

20 giugno 2006

Si cambia!

No no, niente interventi a Casablanca, ho semplicemente cambiato l’hosting (che, per chi non sa cosa sia, è in pratica lo spazio web su cui si appoggia sto blog), che quell’altro, colpa mia (impossibile) colpa loro colpa di non so chi, non andava neanche a palarlo. Ora vediamo qui, è consigliato da quelli di Movable Type (che per quelli di prima che non san niente, è la piattaforma usata per sviluppare questo blog), dovrebbe essere meglio. Vedremo, che di sti ammerigani mica mi fido.
(Vorrei far notare come ho evitato di fare pubblicità negativa ai vecchi hoster, che nella blogosfera la querela è una moda un po’ troppo diffusa. E per parcondicio non ho fatto nemmeno pubblicità ai nuovi, che si fan pagare e quindi che s’attacchino.)

12 commenti

Gravatar

1. fmf ha scritto il 21 giugno 2006 alle 12:18

Visto che so chi era il vecchio hosting e tra parentesi e’ pure il mio attuale, mi togli la curiosita’ di quanto costa questo nuovo paparino?

Gravatar

2. cofano ha scritto il 21 giugno 2006 alle 13:31

Questo costa 8 dollari al mese (diventeranno 11 dopo il sesto mese), son 200 Gb di banda mensili e 5 Gb di spazio disco, 1 db MySql, 200 indirizzi email. Va detto che è un pochino restrittivo come possibilità di smanettamento: gli htaccess si fa prima a metterli tramite il file manager del pannello di controllo che a mano, phpMyAdmin devo ancora riuscire a configurarlo… Ma per ora mi ritengo soddisfatto. Anche perchè dove ero prima ero disperato (non riuscivo nemmeno più a rebuildare il blog perchè perl continuava ad andare in timeout).

Gravatar

3. Antar ha scritto il 21 giugno 2006 alle 19:07

A’nfatti….

DI – COSA – STATE – PARLANDO?

e comunque mai fare pubblicità a chi si fa pagare.

Sarebbe come pagare per indossare una maglietta con sopra un logo :PP

Gravatar

4. fmf ha scritto il 22 giugno 2006 alle 08:17

Un solo db? Mmm, nobbuono.
Mi dici, se preferisci in mail, l’indirizzo dell’hosting che gli do uno sguardo? Oggi tophost (ops!) e’ di nuovo giu’…

Gravatar

5. cofano ha scritto il 22 giugno 2006 alle 08:36

@ Antar: :-))) bel paragone 🙂
@ fmf: eh lo so, un solo dibbì (sempre che sia uno solo, non sono chiarissimi riguardo mysql) non è granchè, ma per sto blog è sufficiente. Per il nome, bè posso dirtelo anche qua, mi basta non fare pubblicità direttamente nel post (e quindi da una pagina a pagerank 5): trattasi di Yahoo! Small Business.

Gravatar

6. monicabionda ha scritto il 22 giugno 2006 alle 10:37

mamma mia cof, a leggere te mi sembra di riascoltare quei due signori del Dubai di fianco a me in treno: anche con loro non capivo un emerito accidente…. Sarà per questo che mi accontento del signor s*plind*r (non sia mai che ti metto nei casini per un nome) !

Gravatar

7. fmf ha scritto il 22 giugno 2006 alle 11:48

Ecco, hai detto la parola magica.
Amme’ yahoo mi sta sul culo.
Non so perche’ o percome, ma mi sta sul culo.
E quindi nulla resto dove sono.
(Anche se e’ da ieri sera che c’e’ un _guasto_…)

Gravatar

8. cofano ha scritto il 23 giugno 2006 alle 10:39

Mah guarda, fossi in te cercherei comunque qualche altro hoster. Spendi qualcosina, sì, ma almeno non hai 3 giorni di down, che sono un tempo impensabile per un’azienda che si occupa di hosting in maniera un minimo seria.

Gravatar

9. fmf ha scritto il 23 giugno 2006 alle 15:12

Si’, infatti in sti due giorni mi sono proprio infastidito…
Vedremo a settembre, quando scade.
Grazie.

Gravatar

10. phoebe ha scritto il 26 giugno 2006 alle 10:14

Ma come sei tecnico. Io ancora sto su splinder! Arcaica!!! 😉

Gravatar

11. neon ha scritto il 28 giugno 2006 alle 16:46

11 dollari al mese? Ma non è un pò eccessivo?
A quel prezzo compri un hosting su DreamHost: 1TB di banda, database illimitati e cosette del genere.
C’è anche BlueHost a 7 dollari al mese. Tutti con ottimi uptime. Evidentemente hai degli ottimi motivi per preferire yahoo, scusa se sono indiscreto, ma quali sono?

Gravatar

12. cofano ha scritto il 29 giugno 2006 alle 15:18

Il motivo principale è che mi danno la sicurezza (sia loro che SixApart) che Movable Type giri senza dare problemi, che non è proprio una cosa scontata. Inoltre Dreamhost a pelle non mi dà una grande sensazione di affidabilità, ma quello è un mio limite con molti provider americani.
Detto ciò, non escludo di mollare Yahoo per qualche altro hosting (magari proprio Dreamhost) se non mi dovessi trovar bene.

Lascia un commento

Potete usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>