09. gennaio 2006

2006

BarmanNeanche un sms quest’anno. Non a Natale e neanche a capodanno. Non ne ho spedito nessuno. Di risposta sì, diversi, ma mettermi lì a mandarli ho pensato che mi son stufato, vamolà. Gli anni scorsi era una roba rituale, mi mettevo lì al pomeriggio e poi via, uno alla volta gli sms. Uno alla volta perchè mi stan sulle balle gli sms di gruppo, quelli che ti arrivano che si capisce che “scriverne uno per augurarne cento”: se mi vuoi far gli auguri è carino che me li fai perchè mi stai pensando, non perchè sono nella rubrica del cellulare e ma sì mandiamoli anche a lui.
E insomma quest’anno ho saltato, un po’ anche per vedere se alcuni di quelli a cui li mandavo gli anni passati me li avrebbero fatti, gli auguri. La verifica però non è stata fatta, perchè star lì a fare la pazza isterica e vedere chi me li ha fatti e chi no e poi vaffanculo a chi no, non c’ho mica voglia.
Che poi mi sa che a un po’ di gente di quelli che mi han fatto gli auguri dopo mezzanotte, ecco mi sa che non ho neanche risposto. Ma mica per cattiveria, semplicemente perchè se in una mano ho il cubalibre e nell’altra lo spumante non mi metto mica lì a liberarne una per usare il telefono. E anche perchè star lì a cercar di centrare i tasti del telefono, quando sono in certe condizioni mi viene un po’ il vomito.
(Quelle lì nella foto son le mie manine sante che dispensano beveraggi ai compagni di bevande)