« - Home Page - »

29 settembre 2005

Seduta in quel caffè

Oggi è una data che mi fa venire in mente la prima volta che m’han tradito. Io la prima volta che è successo avrò avuto 16 anni. Per fortuna poi non è più successo non me ne sono mai più accorto.
Beh io stavo proprio male, che mi ero buttato in quella storia con tutto il cuore che può metterci un ragazzino di 16 anni e un tradimento proprio non era previsto. Il tradimento era una roba riservata ai film, alla gente grande che abita nelle città grandi, insomma tutta roba che non mi riguardava, io che ero giovane e abitavo in un paesello ed ero innamoratissimo. Cioè, a dire il vero il ricordo più vivido che mi è rimasto sono le sue tette, che eran le prime che toccavo e ci avrei passato le ore, eran proprio una cosa nuovissima e bellissima. E proprio all’idea di qualcun altro che probabilmente aveva messo le mani su quelle tette (l’amore a quell’età, in preda a enormi tsunami ormonali, è soprattutto una roba fisica) ecco io avevo dato di matto.

L’avevo voluta vedere e le avevo urlato in faccia di tutto, prima perchè non me l’aveva detto lei del tradimento ma lo ero venuto a sapere, e poi perchè non me l’aspettavo. E lei di ricambio mi aveva dato una lettera, dove mi chiedeva scusa, dove diceva che avrebbe capito se non l’avessi più voluta vedere, e dove in fondo metteva il testo di una canzone: “29 settembre”… cioè, per capirci “Seduto in quel caffè io non pensavo a te”. Lì ebbi la certezza che era scema. Tradisci uno e per chiedere scusa gli scrivi praticamente “eh oh non ti pensavo ma proprio per niente”? Inoltre, visto che la canzone originale era scritta da un uomo che si rivolgeva ad una donna, lei, carina, aveva invertito tutti i femminili e i maschili, in modo che potesse calzare a pennello.
Chiaramente, dopo un’onta del genere… la perdonai: a quell’età lì, con due tette così, potevano farmi di tutto.

24 commenti

Gravatar

1. kOoLiNuS ha scritto il 29 settembre 2005 alle 18:34

ma LOL !!!!

e domanda. oggi “due tette cosi” non ti fanno piu’ nulla ? 😉

Gravatar

2. cofano ha scritto il 29 settembre 2005 alle 18:41

:-))) Sì sì, ma non bastan mica per il perdono. Credo. Non so, dovrei trovarmici, ma così in linea di principio direi di no.

Gravatar

3. pregnantboy ha scritto il 29 settembre 2005 alle 19:59

Ma guarda a me il tradimento non mi ha mai mandato fuori di testa, non quando è successo, forse perchè in qualche modo lo avevo già preventivato, o io stesso avevo tradito. D’altra parte ho sofferto in taluni periodi di grande gelosia, in quei momenti un tradimento mi avrebbe spinto dritto sulla strada dell’alcolismo, che percorro senza un reale motivo con orgoglio ora.

Gravatar

4. kumquat ha scritto il 29 settembre 2005 alle 23:31

“… e ancora prima di capire mi trovai sottobraccio a lui stretta come se non ci fosse che lui…”

eh, consolatoria. ma parecchio.

Gravatar

5. Omar ha scritto il 30 settembre 2005 alle 07:55

Oh! Tipo certo che tè sai come mettere addosso la scimmia al popolo eh?!

Saluti

Gravatar

6. micce ha scritto il 30 settembre 2005 alle 10:06

Se succedesse non vorrei saperlo…

Gravatar

7. cofano ha scritto il 30 settembre 2005 alle 10:11

@ preg: l’importante è che il risultato non cambi
@ kum: sì sì, ero tutto consolato. sì sì.
@ omar: uh, me lo traduci, che “mettere addosso la scimmia al popolo” mi manca?
@ micce: ah io sì, voglio saperlo e tagliar la gola a entrambi e dissetarmi col loro sangue e banchettare coi loro cuori.

Gravatar

8. phoebe ha scritto il 30 settembre 2005 alle 10:22

Ecco il mio problema… ho sempre portato la seconda…

Gravatar

9. Omar ha scritto il 30 settembre 2005 alle 10:25

Nel senso che uno arriva lì, tranquillo in pace (anzi tregua) con il mondo e poi legge un post così e gli si scatena un poco di malessere (leggi scimmia), di dolore, di insofferenza verso i casi della vita. Insomma ti piace un po’ “sfurdigare” il coltello nella piaga, nevvero?

Saluti

Gravatar

10. Omar ha scritto il 30 settembre 2005 alle 10:34

A proposito di fichi secchi… Che la gestione di un blog (ma anche la partecipazione) sia una forma di terapia di gruppo credo sia ormai assodato ma mi chiedevo, se almeno hai previsto una qualche forma di risarcimento per me che quando leggi post come questo mi sento molto nel trip “Mi benedica padre perchè ho peccato” :-)))))

Saluti

Gravatar

11. Jerry ha scritto il 30 settembre 2005 alle 10:37

La prima volta che ho saputo di essere stato tradito, a 18 anni, mi sono ridotto ad un’ameba.. umiliato direi.. purtroppo.. ora a 24 anni forse sarebbe sicuramente diverso.. J.

Gravatar

12. cofano ha scritto il 30 settembre 2005 alle 10:38

@ phoebe: dai non è un problema, le tette grosse tornano utili quando s’è fatto qualcosa che non andava fatto. Nel tuo caso basta non aver niente da farsi perdonare 😉
@ Omar: eh un pochino sì, ma poco poco, e senza prender la mira, qui si spara nel mucchio. Insomma, niente di personale 😉
E per quel che riguarda la terapia di gruppo, no, nessun risarcimento, ma tante tante tante pacche sulle spalle
@ Jerry: mah, non prendiamola come una gufata, ma bisognerebbe trovarcisi.

Gravatar

13. Shameless ha scritto il 30 settembre 2005 alle 12:51

Io una morosa con le tette grosse non l’ho mai avuta: il fatto che ora non concepisca il perdono di un tradimento è quindi il retaggio di una seconda scarsa… E’ un punto di vista totalmente nuovo per me: grazie cofano!

Gravatar

14. Omar ha scritto il 30 settembre 2005 alle 15:05

Sarà che a l’amico Cofano sta storia delle tette grosse gli scatena qualcosa di ancestrale…
D’altra parte come non capirlo, altro che manipolare la pallina antistress ce ne fossero da smanazzare di quelle!! Me lo figuro mentre smaneggiandogliele a più non posso le sussurra nell’orecchio arrazzato come non mai: “Ti perdono tutto!!!!”

😉

Saluti

Gravatar

15. cofano ha scritto il 30 settembre 2005 alle 15:31

@ shame: figurati, quando vuoi!
@ Omar: uè pervertito la smetti guardonarmi con l’immaginazione? 😉

Gravatar

16. Speck ha scritto il 30 settembre 2005 alle 16:02

Tu vieni tradito…e in fondo alla fine la perdoni pensando alle sue tette…
Ma esisterà pure qualche donna che viene tradita, e in fonda perdona il suo lui pensando al suo …. ???beh ci siam capiti.

Gravatar

17. Omar ha scritto il 30 settembre 2005 alle 16:11

Ma nooo! Non sono un pervertito è solo che sotto sotto sono convinto del potere sedativo e terapeutico di una opima 4a misura!
Insomma non credi anche tu che se binladis invece di manazzare sempre il mittra smanazzasse un bel paio di tette non starebbe micca lì a pensare alla giad e a giorgdaboliubusc?

Saluti e smaneggi a tutti

Gravatar

18. cofano ha scritto il 30 settembre 2005 alle 18:10

@ speck: pensando al suo conto in banca? sì ce n’è tante 😉
@Omar: sarebbe un mondo bellissimo. smaneggi a anche a te.

Gravatar

19. speck ha scritto il 30 settembre 2005 alle 19:02

Pero’…e’ vero anche il conto in banca…ma quello forse e’ scontato come motivo di perdono.

Gravatar

20. Noantri ha scritto il 03 ottobre 2005 alle 17:40

Non scherziamo, ragazzi!
Cofano ha ragione da vendere: per due tette e soprattutto per un culo come si deve si perdona tutto.

Io per due tette così e un culo come si deve – addirittura- con una donna, incredibile a dirsi, CI PARLEREI.
[Ste]

Gravatar

21. jesterbeast ha scritto il 03 ottobre 2005 alle 18:52

insomma, se metti le corna, siliconati le tette. ottimo. terro’ presente che se conrnifichero’ lo faro’ benino. E mi ci vorra’ un’ottava hiihhihihihi

Gravatar

22. Misiolina ha scritto il 03 ottobre 2005 alle 22:55

uh…
l’uomo muore quando per la prima volta tocca le tette.
Il tradimento è poco carino ma come qualcuno ha già scritto, si prevede…

Però si…tu eri ragazzino…non avresti immaginato…

Gravatar

23. cofano ha scritto il 04 ottobre 2005 alle 11:06

@ speck: è scontato per chi ce l’ha 😉
@ noantri: un Tête-à-Tits
@ jester: non è necessario, puoi fare anche un po’ meno tette (con l’ottava ti ci vuole uno zainetto piombato per restare in equilibrio) ma aumentare il periodo di somministrazione.
@ mis: già, non prevedevo. E che non si dica che le sorprese fan sempre piacere.

Gravatar

24. jesterbeast ha scritto il 04 ottobre 2005 alle 18:36

ahr ahr ahr!

Lascia un commento

Potete usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>