« - Home Page - »

09 dicembre 2004

L’amore ai tempi del blog

Io, se il fatto che ho un blog lo dico a pochi, ho le mie buone ragioni. Dire a qualcuno che hai un blog, se è un blog quasi sempre personale come il mio, allora son casini, che gli dai in mano il tuo passato. E il casino è quando la tua donna è una blogger come te, che lei non è scema e nel suo blog i fatti suoi quando li ha messi li ha sempre criptati, mentre tu, testa semplice, buon ragazzo, li hai sempre messi giù belli chiari e tondi, e le dai in mano una quantità di armi improprie che non avresti mai immaginato. Ti trovi così a dire cose che vengono contraddette da prove scritte, e se provi a insistere esiste anche un link che conferma che dici cazzate. Allora cosa fai? Vai a cercare sul suo blog, qualche appiglio, qualcosa che ti aiuti a controbattere, adessotifacciovedereio, a dire “anche tu”, e non ci trovi niente, e ti senti davvero una testa semplice.

Altre volte il blog non è solo supporto alle sue ragioni, ma anche spunto di discussioni. Basta ravanare un po’ nel passato, e zak! Un buon motivo per intavolare una discussione magari del tipo “ah ma allora sei uno di quelli che fa così!”. E c’hai un bel da fare a dire no ma guarda, ma hai letto male, ma non è detto che faccio sempre così, ma era una licenza poetica, ma iperboleggio, ma non è roba mia era di quando ero posseduto da satana.

E il brutto è che non puoi neanche scrivere post come questo.

Ops.

20 commenti

Gravatar

1. ChicaVQ ha scritto il 09 dicembre 2004 alle 14:42

Sì però.
Le travi a vista.
Mh.

Gravatar

2. _Maxime_ ha scritto il 09 dicembre 2004 alle 15:43

E’ la dura legge del blog. Pensa che io coi miei amici ero sempre lo splendido del gruppo, ora che hanno saputo del blog sono diventato prevedibile e qualsiasi cosa cerco di fare o raccontare mi stoppano immediatamente con “ah, sì, come in quel post che hai scritto”. Ma cose del mio passato amoroso non le scriverò mai: mia moglie è una mia appassionata lettrice. Testa semplice sì, ma fino ad un certo punto.

Gravatar

3. venedikt ha scritto il 09 dicembre 2004 alle 16:09

Io son per la filosofia di “tema libero su tema libero”. Belli trasparenti e sinceri, poi succeda quel che deve succedere. Tanto i casini capitano lo stesso.

Gravatar

4. venedikt ha scritto il 09 dicembre 2004 alle 16:09

p.s. cosa son le travi a vista? cioé, cosa c’entrano?

Gravatar

5. pandora ha scritto il 09 dicembre 2004 alle 16:14

Mi ricorda qualcosa…
Ah, si: quando lo Sheep mi ha sottolineato un paio di cosette che avevo scritto sul blog.
Cmq, lui è stato più furbo: ha chiuso il blog poco dopo che abbiam cominciato a ri-frequentarci. Io invece continuo imperterrita 😉

Gravatar

6. ChicaVQ ha scritto il 09 dicembre 2004 alle 16:15

Le travi a vista c’entrano sempre, Ven.
Comunque.
Te lo spiegherà il tuo amico.
Egli mi tarpa le ali (e anche le travi).

Gravatar

7. cofano ha scritto il 09 dicembre 2004 alle 16:32

@ vendikt: ‘na roba cifrata, poi ti spiego
@ pandora: quanto ci capiamo 😉
@ chica: ecco, infatti, meglio se glielo spiego io 😛

Gravatar

8. utente anonimo ha scritto il 09 dicembre 2004 alle 17:55

Soluzioni possibili:
1. avere donna cieca
2. avere donna analfabeta
3. avere donna idiota
4. avere rapporto trasparente e cristallino senza zone d’ombra
La 3 è la più facile da realizzare. La 1 e la 2 mi danno tristezza, la 4 è impossibile.

Gravatar

9. jorma ha scritto il 09 dicembre 2004 alle 18:05

Ora hai capito perche’ Jorma rimane bimbo…mica scemo!

Gravatar

10. cofano ha scritto il 09 dicembre 2004 alle 19:08

@ traminer: la 1, la 2 e la 3 potrei ottenrle mediante un fortissimo colpo in testa, dato bene. Proverò, magari nel sonno che così non si ribella.
@ jorma: vaccaboia la saggezza dei bimbi…

Gravatar

11. ChicaVQ ha scritto il 10 dicembre 2004 alle 02:13

No dai lo sai che non sopporto sollecitazioni alla scatola cranica. Essa è fragile e delicata. Poi divento scema e mi devi imboccare e poi mi sbrodolo. Alé.

Gravatar

12. swamilee ha scritto il 10 dicembre 2004 alle 12:51

figurati c’è chi, per non farsi trovare, evita di citare i titoli dei libri che legge, per non fornire chiavi a chi la conosce..

Gravatar

13. aliceavallone ha scritto il 10 dicembre 2004 alle 20:35

Bella chicca di post.
Bravo 🙂

Bacioni, Alice

Gravatar

14. dezani ha scritto il 11 dicembre 2004 alle 05:56

si sta avvicinando pericolosamente il giorno in cui prima di postare chiederete un parere preventivo all’altro

Gravatar

15. ChicaVQ ha scritto il 11 dicembre 2004 alle 11:39

Veramente lo facciamo già, e ci facciamo pure l’editing a vicenda. Non è romanticizzimo?

Gravatar

16. kikkio ha scritto il 11 dicembre 2004 alle 12:07

Mi è venuto di colpo il diabete.
😉

Gravatar

17. cofano ha scritto il 11 dicembre 2004 alle 14:16

@ alice: ma grazie
@ dezani: vabè, autorizzo chiunque a darmi una botta in testa, quel giorno
@ chica: “BlogLove: dal petting all’editing.” mi sembra un buon titolo, scriviamolo.
@ kikkio: basta che poi non mi vieni a chiedere i danni eh

Gravatar

18. vannifucci ha scritto il 11 dicembre 2004 alle 19:58

le torinesi sono antipatiche.
ohps, ho sbagliato blog.

Gravatar

19. Parolenelvento ha scritto il 13 dicembre 2004 alle 12:44

Ma lei dovrebbe adorarti per questo! 😉

Gravatar

20. cloee ha scritto il 15 dicembre 2004 alle 13:58

ahahah, è tutto tragicamente vero quello che scrivi…infatti io sto muta come un pesce,sono molto gelosa del mio vomitatoio personale!!!
cloee

Lascia un commento

Potete usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>