« - Home Page - »

08 novembre 2004

Alla BlogFest

Vacci con qualcuno che conosci, sennò t’annoi, ho letto da qualche parte. Beh, ho scoperto che c’ho la donna più inserita della blogosfera, un trottolino bloggoso che ogni tanto parte dal tavolino dove siamo e schizza via urlando nomi strani e incomprensibili e sbagliando fantozzianamente i congiuntivi (l’ho sentita urlare “FACCI!”).
Ma torniamo indietro.
“Quale gonna metto?” mi fa, circa 20 minuti dopo l’orario in cui s’era detto di uscire. Tra me e me penso “Attento. Pensaci bene. Il cuore ti farebbe dire burqa ma poi verrai giudicato dalle amiche che lei magari dice sainonvolevamimettessilagonnatroppocorta.”. Gliene faccio provare una. Provane una seconda. “Metti la mini, mi piace.”. Ho soppesato: ti dà più fastidio se le guardan le gambe o le tette? Se le guardan le gambe le guardan meno le tette. Chiaramente ho sbagliato, che così le han guardato sia le une che le altre.
E io? Io c’ho una giacca di velluto tipo da intellettuale di sinistra (no, niente toppe sulle maniche, sinistra moderata) e una barbetta incolta tipo anche lei da intellettuale di sinistra (no mica tanto lunga, sinistra moderata ho detto!) e un paio di jeans piuttosto trasversali. “Sei bello!” mi fa uscendo. “Anche tu” le rispondo, pensando che cazzo quella gonna è davvero molto mini.
Saltiamo in macchina e ci fiondiamo a mangiare una pizza con una coppia gay di blogger, davvero molto simpatici entrambi, si vede che si conoscono da tanto, si punzecchiano in un modo che solo le coppie affiatate riescono a fare. Una maglietta a fiorelloni mi ha lasciato capire quale è il lato più femminile della coppia.
Finita la pizza andiamo alla festa, che era in un locale tipo un bar, cioè più un salotto, però con la musica alta, ma mica troppo che si riesce a parlare, e mi metto a un tavolino con gente conosciuta e altra meno. Che poi ero anche imbarazzato, che mai e poi mai avrei pensato di andare in gio in mezzo alla gente con scritto COFANO su un badge.
Non sto qui a raccontare per filo e per segno chi ho salutato, chi ho incontrato, con chi ho parlato, e a metterci un link a ogni nome che scrivo, che mi vien l’esaurimento a cercarli tutti i link, so che la maggiorparte mi son sembrate belle persone, e sorrisi e cordialità non mi son quasi mai sembrati finti. Però qualche nome sì dai. Che il mullah io l’ho letto pochissime volte ma m’è sembrato proprio simpatico. E Jorma c’ha una testa che proprio non la vuol capire che il tiramisù è più buono col pavesino. E la chiaraaa ci devo aver fatto proprio paura che mi ha rimesso il link subito il giorno dopo. E arcobaleno che è stata proprio carina a cercarmi. E il burma che c’ha la faccia che si vede che è emiliano.
E poi cosa ho fatto insomma? Ho preso un longisland, appena entrato, che il barista lezioso e coreografico ci ha messo mezz’ora a farlo e ornarlo e versarlo che poi faceva cagare lo stesso. E son tornato al tavolino, a far chiacchiere. Poi mi sono alzato e son tornato dal Braianendgherrison della barsfera e mi son fatto fare un negroni, che è più semplice, e infatti sta volta era buono. Ma l’ho anche pagato, che la consumazione gratis era stata la prima. E son tornato al tavolino con una pausa a baciare una spiritata che passava di lì che urlava nick e sbagliava congiuntivi e mi diceva che ero bellissimo, che a casa ero solo bello e adesso ero bellissimo, ho pensato che l’alcol è vero che amplifica. E ho pensato che magari aveva bevuto anche a casa. Poi mi son rialzato e ho preso un altro negroni e non trovavo più il tavolino al ritorno. Alla fine di questo negroni mi è scesa tutta in una volta, 5 minuti prima bene, 5 minuti dopo rincoglionito. Quindi mi scuso con Pproserpina che non so cosa le ho detto, ma certo niente di brillante, che io in realtà non è che non la volevo conoscere eh, però un po’ era lo stesso, ma mi ci ha tirato la chica, che secondo me pensava che starmene al tavolino tutta sera magari mi annoiavo.
Poi sono uscito. Avevo decisamente bisogno di aria. Mentre ero fuori sono stato investito da una ventina di blogger che uscivano. Sì perchè ho notato che molti blogger si spostano in grossi gruppi, che uno pensa che magari son venuti in pullman, che è un fenomeno strano questo della transumanza dei blogger, valà.
Torno su e mi risiedo al solito posto e mi stupisco di trovarla ancora lì, si vede che si era stancata di girellare per il locale, oppure aveva finito il giro e aveva salutato proprio tutti. E insomma era ancora lì e mi va a prendere un altro negroni. Ne bevo un sorso uno, e capisco che è ora di basta, va bene così.
Ecco, da qui in poi ricordo e non ricordo. Cioè, tipo dei flash, e mi sa neanche in ordine cronologico. Broono che se ne va con lo zainetto sulle spalle. Nike che canta da dio non so cosa. Un due o tre blogger seduti che fanno un po’ gli splendidi e più blogger in piedi davanti a loro. E io un po’ dietro che penso a stare in piedi. La chica che guida la mia macchina.
Tornati a casa, mi appoggio sul letto e mi addormento mezzo vestito, un po’ su e un po’ giù dal letto. Mi sveglio con lei che mi sveste, piano piano che non voleva svegliarmi, la bacio piano e penso speriamo non le venga in mente quella canzone di vecchioni, poi vado in bagno e mi spoglio mi lavo e, ma pensa te se uno può fare così, mi riaddormento sul cesso.

23 commenti

Gravatar

1. jorma ha scritto il 08 novembre 2004 alle 12:09

Libero Savoiardo in libero Tiramisu’

Gravatar

2. bruca ha scritto il 08 novembre 2004 alle 12:25

jorma non avrai mica cambiato idea??

Gravatar

3. jorma ha scritto il 08 novembre 2004 alle 13:06

Cambiato idea? No, sempre a fianco del Savoiardo!

Gravatar

4. bruca ha scritto il 08 novembre 2004 alle 13:45

no è che ti ho visto un po’ titubante quando hanno dato un profilo politico agli ingredienti… 😉

Gravatar

5. utente anonimo ha scritto il 08 novembre 2004 alle 13:57

riassumendo: partenza accorta controllando la mini dela signora…venticinque negroni…persa di vista la signora…al ritorno ha guidato lei…addormentato vestito…tazza del cesso…non so perchè ma serate così mi dicono qualcosa…le sento vicine!

Gravatar

6. utente anonimo ha scritto il 08 novembre 2004 alle 13:58

una sola domanda: io sono più comodo se la prossima la fate a Cuneo…cioè…per chi abita sotto la linea gotica come è l’organizzazione?

Gravatar

7. utente anonimo ha scritto il 08 novembre 2004 alle 14:16

dov’era?
ma perchè devo essere sempre l’ultimo a sapere le cose!!!!!

Gravatar

8. cofano ha scritto il 08 novembre 2004 alle 14:56

@ jorma: attento, l’EZLT potrebbe risvegliarsi…
@ traminer1: eh lo so lo so, ci abbiamo certe esperienze in comune io e te (non, tipo ricordo la tua festa di laurea… oddio, “ricordo” son parole grosse)
@ traminer2: beh c’era anche gente di roma eh alla festa, credo ci fosse un accordo degli organizzatori con un albergo
@ sleepless: ma come? Che ci ho fatto anche un post con rispettivo link

Gravatar

9. utente anonimo ha scritto il 08 novembre 2004 alle 15:32

ahhhh…quella che poi sono salito in piedi sul tavolo e mi sono calato i pantaloni? Champagne x tutti, ostia!

Gravatar

10. ChicaVQ ha scritto il 08 novembre 2004 alle 15:32

@cofano: e comunque io non sono inserita, son solo tarantolata [Volevo resistere, davvero, volevo, ma non ce l’ho fatta. Che mi viene anche un po’ da dirti: piano (con le parole)]

Gravatar

11. utente anonimo ha scritto il 08 novembre 2004 alle 15:45

allora la fantasia futurista è colpa tua!

Gravatar

12. Latifah ha scritto il 08 novembre 2004 alle 15:51

Ecco, vedi, non conoscevo il tuo blog, ci sono arrivata seguendo i link sulla Blogfest (ma io non c’ero, sono solo curiosa), leggo questo post e penso: “Forte s’to cofano, mi piace come scrive, un po’ alla paolonori”. Poi scorro il tuo blog e un po’ in giù scopro che stai leggendo Pancetta. Son cose.

Gravatar

13. cofano ha scritto il 08 novembre 2004 alle 15:51

@ chica: eh mi rendo conto, pian piano smussiamo anche questa cosa della polemica eh? 😛
@ theo: sì, mi prendo ogni responsabilità sulla fantasia seventies di quella mini

Gravatar

14. cofano ha scritto il 08 novembre 2004 alle 15:53

@ latifah: mi vengon gli occhi lucidi, se mi dici una cosa così. Ecco, mi son venuti. Son cose davvero. 😉

Gravatar

15. ChicaVQ ha scritto il 08 novembre 2004 alle 15:58

@cofano: ora mi rendo conto che anche questa potrebbe sembrare polemica, che in effetti però non lo è, ma volevo precisare che nemmeno quella di prima era polemica, era solo che volevo mettere le cose in chiaro che non voglio che i tuoi lettori vengano frodati, che se te dici che sono inserita la gente viene di là e si aspetta di trovarci una Pproserpina, e invece trova me e ci resta male e poi ti odia. Potevo scriverlo in cinque parole o anche meno, ma perché privarsi di qualcosa.

Gravatar

16. broono ha scritto il 08 novembre 2004 alle 16:26

no niente è che essendo io la parte maschile della coppia gay volevo dirti che la tua fidanzata (da leggere con la zeta di zanzara) c’ha belle sia le tette che le gambe quindi non ti far problemi la sera quando la porti fuori che tanto è impossibile non guardarla in ogni caso.

ecco il burka sarebbe la soluzione ma mi sa che a quel punto si scatena la fantasia e non so quanto sia conveniente!

Lasciala “esser guardata” vah… che c’è da essere orgogliosi di tutto quel bendiddio che tanto poi sempre a casa con te torna.

come “no”?
è quella che ti ha spogliato prima che ti addormentassi sul cesso!!!
son cose che ci si metterebbe la firma sai?

bella serata.
se non fossi già fidanzato col dessa, magari un pensiero su di te lo si poteva anche fare!

Gravatar

17. jorma ha scritto il 08 novembre 2004 alle 16:42

@bruca: il post di Chica dimostra l’inesattezza della teoria esposta alla Blogfest.
@cofano: lo aspetto, sono pronto

Gravatar

18. cofano ha scritto il 08 novembre 2004 alle 16:49

@ chica: che sei inserita è una verità che non ci puoi far niente. Che c’è gente che può non essere preparata a leggerti, anche. 🙂
@ broono: bella serata davvero, per il nostro flirt rimandiamo a tempi migliori
@ jorma: colpiremo ancora, dormi con un occhio aperto

Gravatar

19. longailand ha scritto il 08 novembre 2004 alle 18:15

Non male! 🙂 Buon inizio settimana

Gravatar

20. Stormeyes ha scritto il 08 novembre 2004 alle 19:49

sono d’accordo con jorma. il tiramisu si fa col savoiardoooooo

Gravatar

21. utente anonimo ha scritto il 08 novembre 2004 alle 20:15

Cofano, innanzitutto mi scuso per quella cosa che ti ho detto sull’unica persona che ti cercava alla festa, quando ti ho portato arcobaleno, è che non ero proprio in me, capirai.
d’altra parte non ci sono ancora rientrato del tutto, in me.
poi ecco, volevo anche dirti grazie, sì in effetti ci hai visto bene. sono simpatico.
E’ stato un onore per me conoscere un uomo di tal fatta. 🙂
Ci saranno altre occasioni, più tranquille, credo.

Gravatar

22. cofano ha scritto il 08 novembre 2004 alle 20:52

@ stomeyes: ma come? anche tu?
@ mullah: mullah, pensa che io non me lo ricordavo neanche che m’avevi detto così 🙂 E cmq sì, a presto.

Gravatar

23. utente anonimo ha scritto il 13 novembre 2004 alle 18:09

dai se ti consola ero anche io un po’ fuori 😉

Lascia un commento

Potete usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>