11. settembre 2004

Poverino’s

Oh, cavoli, ho vinto. Che poi anche il banner belisimo mi han fatto! Come ho già detto, son persino commosso. Che mica è un premio da tutti, questo, penso che sia palese. E il banner personalizzato è ancora più da tirarsela.
La vittoria mi è stata annunciata via sms, che ero lì seduto al bar, con la mia solita bottiglia di malvasia secca, e l’amica che la condivideva con me. “Veh mi è arrivato un sms, spetta che faccio una telefonata” che l’amica non lo sa nè del blog nè tantomeno di cosa sia un Poverino’s. Telefono. L’amica guarda con aria basita, che lo capisce che sto parlando di cose a lei non concesse, ma se le fa andar bene così e non indaga. Bra-vizzima.
Per telefono festeggio, ringrazio, faccio l’offeso giusto per reggere la parte, mi godo un accento a me praticamente nuova, rido e scherzo e metto giù.
Ma te pensa se in una serata così poteva succedere una cosa del genere. Eh magari la sto facendo più grande di quello che è, però è caduta proprio a fagiUolo.
E poi il banner me lo sposto anche più giù, ma mica adesso, che devo andare a letto che domattina vado al mare. Poverino’s on the beach. Secondo me può essere un buon argomento di aggancio in spiaggia. Staremo a vedere.