16. marzo 2004

Cupidi defilippici

Ieri son rimasto a letto tutto il giorno. Già, influenza, l’ho presa anch’io (magari sarebbe meglio dire che non l’ho curata subito e adesso ho addosso un signor malanno). Vabbè, fatto sta che son rimasto tutto il giorno sotto le coperte, e cosa fai se leggere ti fa bruciare troppo gli occhi? Guardi la TV.
Canale 5. C’è una ragazza (Veronica) seduta su una sedia circondata da una ventina di uomini che se la vogliono fare. Maria De Filippi dirige il tutto. Ogni tanto qualcuno le chiede se può ballare, Veronica in base a come le gira in quell’istante dice sì o no. Quando la principessa (del pisello) dice di sì il gallo di turno la prende e si balla un lento di un minuto con lei. C’è comunque un maschio (Alberto) che ha più possibilità degli altri: viene maltrattato da tutti, anche dalla ragazza (stavo scrivendo puttanazza ma mi sembrava un po’ troppo), ma parla più spesso degli altri ed è anche uscito con lei (una scena in un castello… di un patetico… ma di un patetico…). Il favorito ci sta a farsi maltrattare e a farsi dare del coglione da tutti, pur di conquistare il di lei cuore (o pur di farsi vedere in televisione).
A un certo punto lui le chiede di ballare. Lei rifiuta. Lui allora torna buono buono al suo posto senza dire niente. Sai cosa succede? Che lei si incazza perchè lui non ha insistito.
Cambio canale.
Cucuzza.
Spengo.