11. settembre 2003

Cit.

Non ne voglio parlare tanto, che poi gli si dà troppa importanza. Ma sta volta l’ha detta grossa, grossissima, atomica.

Sì, Mussolini non ha mai ammazzato nessuno, Mussolini mandava la gente a fare vacanza al confino“.
(Silvio Berlusconi – Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana)

L’ho riletta tante volte, lo giuro. Forse uso una chiave di lettura sbagliata, forse non riesco ad andare oltre. Ma io continuo a vederci una stronzata enorme. Mi fermo qui.

Friends&Women

Donna del mio amico, perchè devi fare così?
Ok, ora vivi con lui, ma perchè devi comportarti così? Già i lunedì gay (quelli tutti pleistescion e rutto libero) non sono più gli stessi, perchè per forza bisogna cambiare registro con in casa una donna, che già la sua presenza rende il lunedì non più gay.
Ma mi va bene, siam mica dei ragazzini, prima o poi doveva succedere, potevo essere io o poteva essere lui (che i pronostici davano comunque per spacciato da alcuni anni). E poi anche io mi sono affezionato a te donna, a volte mi offri anche qualcosa da sgranocchiare o da bere. Si sa, basta poco per farmi affezionare.
Solo alcune cose di te mi urtano in maniera tremenda. Piccole spine sotto le unghie che si muovono quasi ogni volta che ci si incrocia.
Ad esempio quando fingi di non capire qualcosa, evidentemente solo per attirare attenzione, o per fare tenerezza.
O quando hai paura a stare in casa da sola, e allora dobbiamo portarti con noi.
Ma tutte queste son cose a cui passo sopra, capirai, riesco a gestirle.
Ma non dire mai, mai più, nevereanymore, nella tua vita, come hai fatto ieri sull’uno a zero con la Serbia in Serbia, non ti passi mai più per la testa quando ci sono io e in televisione c’è una partita di calcio, di pronunciare la frase “Eh ma tanto vinciamo”. Ho ucciso per molto meno.